La Regione Veneto vuole rafforzare le attività collaborative di ricerca e sviluppo, realizzate in sinergia tra imprese e organismi di ricerca, per la crescita e l’innovazione del sistema economico regionale. Sono finanziati progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale (“Progetti di R&S”) attuati da partnership composte da imprese e organismi di ricerca riuniti nelle Reti Innovative Regionali (RIR) o nei Distretti Industriali.

CHIUSURA SPORTELLO: 10 settembre 2024, ore 17.00

Beneficiari

Possono beneficiare della concessione delle agevolazioni i seguenti soggetti:

  • imprese con almeno una sede operativa situata in Veneto, risultante dalla visura camerale, in cui sono realizzate le attività del progetto di R&S sostenuto con il presente bando;
  • professionisti;
  • organismi di ricerca iscritti nel portale regionale Innoveneto alla sezione “Catalogo fornitori” (https://www.innoveneto.org/php/search.php) entro la scadenza ultima prevista per la presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni;

Inoltre, imprese e professionisti devono rispettare i seguenti requisiti:

  • aderire a una Rete Innovativa Regionale (RIR), entro la scadenza ultima prevista per la presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni, oppure appartenere a un Distretto Industrialeo
  • non essere “in difficoltà” secondo la definizione di cui all’articolo 2, punto 18, del Regolamento (UE) n. 651/2014;
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, trovarsi in posizione regolare rispetto alla normativa antimafia;
  • non rientrare tra coloro che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti che lo Stato è tenuto a recuperare in esecuzione di una decisione di recupero di cui all’articolo 14 del regolamento (CE) n. 659/1999 del Consiglio, del 22 marzo 1999;
  • entro 45 giorni dalla scadenza prevista per la presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni: presentare una situazione di regolarità contributiva previdenziale e assistenziale nei confronti di INPS, INAIL e Casse di Previdenza dei professionisti.
  • per i Soggetti richiedenti il finanziamento agevolato, rispettare le ulteriori norme per l’accesso al Fondo, stabilite con le Disposizioni operative contenute nell’Allegato A alla DGR n. 700 del 18 giugno 2024;
  • al fine di garantire il principio comunitario della “stabilità dell’operazione”, l’attività in Veneto delle PMI e dei professionisti dovrà permanere anche nei tre anni successivi alla completa erogazione delle agevolazioni, elevati a cinque anni nei casi di grandi imprese; il mancato rispetto della presente disposizione comporta la revoca della sovvenzione, effettuata in proporzione al periodo accertato di non conformità. 

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva del presente Bando è pari a 42 milioni 187 mila 500 euro. 

Interventi e spese ammissibili

Sono agevolabili “Progetti di R&S” che devono comprendere interventi di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale, ossia di ricerca applicata, realizzati da partnership di beneficiari composte da imprese (inclusi i professionisti), aderenti a Reti Innovative Regionali o appartenenti a Distretti Industriali, e organismi di ricerca.

Le attività dei Progetti di R&S si devono comunque collocare nei livelli compresi tra 3 e 6 di “Technology Readiness Level” (TRL).

I Progetti di R&S devono inoltre essere conformi agli ambiti tematici e alle rispettive traiettorie individuate nella “Strategia di specializzazione Intelligente (S3) della Regione del Veneto 2021 – 2027”. Il progetto di R&S dovrà collocarsi, obbligatoriamente, in almeno un ambito tematico ed individuare almeno una traiettoria tecnologica riferita all’ambito tematico indicato.

Sono definiti i seguenti requisiti in ordine alle diverse tipologie di partnership progettuali previste dal presente bando: 

  1. Partnership realizzatrice di un Progetto di R&S espressione di una sola Rete Innovativa Regionale, richiesti requisiti specifici come riportati nel bando.
  2. Partnership realizzatrice di un Progetto di R&S espressione di un solo Distretto Industriale.
  3. Partnership realizzatrice di un Progetto multi RIR, espressione di più Reti Innovative Regionali.
  4. Partnership realizzatrice di un Progetto multi Distretto, espressione di più Distretti Industriali.
  5. Partnership realizzatrice di un Progetto multi RIR-Distretto, espressione di una o più Reti Innovative Regionali e uno o più Distretti Industriali.

Per la realizzazione dei progetti di R&S sono agevolabili le seguenti tipologie di spese:

  • Spese di personale;
  • Utilizzo di beni strumentali;
  • Utilizzo di beni immobili;
  • Acquisizione di conoscenze e brevetti;
  • Consulenze tecniche e scientifiche;
  • Costi di esercizio;
  • Brevettazione e difesa degli attivi immateriali;
  • Spese generali supplementari.

Tipologia istruttoria

Le agevolazioni di cui al presente Bando sono concesse sulla base di procedura valutativa a graduatoria.

La presentazione della domanda di sostegno  sarà attiva fino alle ore 17:00 del giorno 10 settembre 2024. E’ previsto uno sportello straordinario, per progetti multi RIR, multi Distretti, multi RIR-Distretti, singola RIR, singolo Distretto in ogni ambito della S3 Veneto, in base all’eventuale disponibilità da economie risultanti dalle precedenti sezioni, qualora di ammontare delle sovvenzioni a fondo perduto comunque non inferiore a 1 milione di euro e di finanziamenti agevolati disponibili qualora di ammontare comunque superiore a  300 mila euro. Lo sportello straordinario sarà aperto il 5 novembre 2024 alle ore 10.00 e sarà attivo fino alle ore 17.00 del 5 dicembre 2024.

Forma, soglie ed intensità del sostegno

Le agevolazioni sono concesse in combinazione di Sovvenzione a fondo perduto e di Finanziamento agevolato e possono coprire dal 20% al 70% delle spese in base alla tipologia di intervento (ricerca industriale, sviluppo sperimentale), alla categoria di spesa e al soggetto richiedente.