Con il presente bando, la Regione del Veneto intende sostenere il tessuto imprenditoriale delle PMI venete nello sviluppo di processi e di percorsi di internazionalizzazione che prevedono l’accesso o il consolidamento nei mercati esteri. Attraverso il presente bando la Regione sostiene il ricorso a servizi di supporto all’internazionalizzazione da parte delle imprese manifatturiere.
SPORTELLI: 10 SETTEMBRE 2020 – 18 FEBBRAIO 2021

Beneficiari

Possono presentare domanda di sostegno le PMI con unità operativa ubicata nel territorio della regione Veneto, compresi i consorzi, le società consortili, le società cooperative e i contratti di rete dotati di soggettività giuridica.
Il soggetto deve svolgere un’attività, principale o secondaria, appartenente alle seguenti sezioni ATECO: C “Attività manifatturiere”, F “Costruzioni”, I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”, J “Servizi di informazione e comunicazione”.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per servizi di consulenza/assistenza – è possibile selezionare fino ad un massimo di 4 diversi servizi specialistici, con importi cumulabili tra loro – riferiti alle seguenti aree di intervento:
• Pianificazione promozionale
• Pianificazione strategica
• Supporto normativo e contrattuale
• Affiancamento specialistico attraverso un Temporary Export Manager (TEM)

Tipologia agevolazioni

Il sostegno, concesso nella forma di contributo in conto capitale, va dal 30% al 50% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto (sulla base della tipologia di servizio specialistico e del richiedente), per un massimo erogabile di 25.000 € per le PMI e di 40.000 € per consorzi, società consortili, società cooperative e contratti di rete.